Skip to content.
Richiedi una demo
Richiedi una demo

Respetamos su privacidad y no compartiremos su información con terceros. Vea nuestra declaración de privacidad.

Grazie per l’interesse per NAVEX. Ci metteremo in contatto con voi a breve. Se avete domande immediate, contattateci al numero +44 (0)20 8939 1650.

Conformità all’FCPA

Problematiche di gestione della conformità all’FCPA

La Foreign Corrupt Practices Act statunitense (FCPA) ha lo scopo di combattere la corruzione. Stabilisce il livello di responsabilità delle società per il pagamento di tangenti e il controllo sulle controparti. La Commissione statunitense di vigilanza sulla borsa valori (SEC) e il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti (DOJ) si impegnano attivamente per far sì che l’FCPA promuova pratiche aziendali corrette a livello globale. Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti si attende un programma di conformità basato sui rischi che garantisca maggiori risorse e due diligence nelle aree dell’azienda esposte a un maggior rischio. Inoltre, ci si aspetta che i vertici aziendali vadano oltre i consueti controlli interni, ponendosi come modelli che incarnino la cultura della conformità all’FCPA in tutta l’azienda.

Le sanzioni derivanti da violazioni dell’FCPA ammontano spesso a centinaia di milioni di dollari e le più ingenti possono arrivare fino a un miliardo di dollari. In caso di violazione della conformità all’FCPA, l’azienda non è l’unica entità sotto accusa. Ogni singolo dipendente di qualsiasi livello può essere oggetto di azioni esecutive di carattere civile che possono sfociare in sanzioni civili rilevanti, oltre all’obbligo di restituzione dei guadagni derivanti dalle pratiche illegali. Dal 1977 l’FCPA è tra le leggi anticorruzione più importanti di cui le aziende devono tenere conto e continua a essere un aspetto cruciale nell’elaborazione dei programmi di etica e conformità in tutto il mondo.

COSA SERVE PER RISPETTARE L’FCPA

Codice di condotta e politiche di conformità

Devono essere in atto politiche che prescrivano controlli interni, prassi di verifica e relativa documentazione e misure anticorruzione, oltre alla necessità di dimostrare che i dipendenti abbiano letto e sottoscritto le politiche fondamentali

Segnalazione riservata e indagini

I dipendenti e altri soggetti devono poter disporre di uno strumento con cui segnalare, senza timore di ritorsioni, comportamenti scorretti presunti o reali o casi di violazione delle politiche aziendali

Formazione adeguata sulle linee guida FCPA

È necessaria una formazione periodica in lingua locale per tutti i direttori, funzionari, dipendenti interessati e agenti/partner commerciali

Incentivi e misure disciplinari

È necessario applicare le appropriate azioni disciplinari e modifiche dei controlli interni in modo equo e coerente per evitare comportamenti scorretti

Due diligence dei soggetti esterni

È necessario documentare le motivazioni aziendali che giustificano il ricorso a un determinato soggetto, la due diligence iniziale adottata e il monitoraggio continuo dei rapporti

Miglioramento continuo e revisione

I benchmark e le misurazioni interne dell’efficacia dei programmi di conformità devono essere rivisti regolarmente, allo scopo di dimostrare l’intenzione di attenersi alle migliori prassi e i risultati raggiunti

Possibili azioni da intraprendere per soddisfare i requisiti di conformità all’FCPA

Fase 1: Accertarsi che le politiche e procedure in essere creino controlli interni efficaci con valore di guida per il comportamento dei dipendenti e che portino alla creazione di una documentazione sufficiente delle operazioni

Fase 2: Offrire vari metodi di segnalazione, tra cui una hotline per la conformità, per incoraggiare i dipendenti a identificare e segnalare potenziali violazioni dell’FCPA. La risoluzione interna delle violazioni può proteggere le aziende da danni finanziari e reputazionali rilevanti.

Fase 3Formare le persone giuste sulle prassi anticorruzione, per limitare i rischi di non conformità alle leggi e normative applicabili.

Fase 4: Capire subito quando il comportamento di un soggetto terzo o di un fornitore può costituire un rischio di violazione dell’FCPA per l’azienda. È fondamentale prevedere una procedura automatica e continua di due diligence delle parti esterne.